Come destinare il 5 per mille dell'Irpef all'ANVCG nell'anno 2007

Cos'è il "5 per mille"? Cosa cambia nel 2007?

La legge finanziaria per il 2007 ha confermato la possibilità di destinare per varie finalità solidaristiche, fra le quali il sostegno delle Onlus, una quota pari al 5 per mille dell'Irpef dovuta per l'anno 2006.
Rispetto allo scorso anno, il riparto della somma complessiva verrà poi fatto tenendo conto di un limite di spesa complessivo di 250 milioni di euro, sulla base di criteri che verranno indicati in un provvedimento attuativo ancora non emanato.
Diversamente da quanto avviene per l'8 per mille, la quota versata non è calcolata sull'intero gettito, ma sull'imposta dovuta dal contribuente che effettua la scelta (quindi se si devono pagare, ad esempio, 1000 euro di imposta, la quota sarà pari a 5 euro).

Come si può destinare questa quota a favore dell'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra - Onlus?

Il contribuente può destinare la quota all'Associazione in questo modo:

a) apponendo, nei modelli allegati alla dichiarzione dei redditi (modello integrato CUD 2007, MODELLO 730 reddito 2006, ovvero il modello unico persone fisiche 2007), la propria firma nel riquadro riservato al "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art.10, c.1, lett.a) del D.Lgs. n°460 del 1997";
b) indicando poi il codice fiscale dell'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra - Onlus, che è 80132750581,nello spazio riservato all'indicazione del "Codice fiscale del beneficiario".

Esempio di compilazione per il CUD
Esempio di compilazione per il modello 730

Dove e quando va consegnato il modulo?

Il modello annesso al CUD va consegnato in busta chiusa in una qualsiasi banca o alla posta, entro il 31 luglio.
Il modello annesso al 730 va consegnato ai Centri di Assistenza Fiscale unitamente al modello 730 e negli stessi termini.
Il modello annesso all'UNICO va spedito dai commercialisti entro il 31 ottobre.

La scelta di destinazione del 5 per mille non è alternativa a quella dell'8 per mille già prevista e non comporta alcuna spesa o incremento di imposta a carico del contribuente.
Si tratta quindi di un modo particolarmente comodo e veloce per esprimere apprezzamento e dare un importante sostegno all'attività svolta dall'Associazione.

Ultima modifica il Lunedì, 12 Marzo 2012 16:08

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information