Medaglia d'onore per i cittadini italiani militari e civili internati e costretti al lavoro coatto durante la seconda guerra mondiale (art.1, commi 1271-1276, legge n°296/2006)

L'art.1, commi 1271-1276, della legge n°296/2006 (finanziaria 2007) ha previsto la concessione di una "medaglia d'onore" per tutti i cittadini italiani militari e civili deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto.

Detta medaglia spetta a tutti coloro che sono stati deportati e destinati al lavoro coatto, rientranti nelle seguenti categorie: internati civili, lavoratori civili rastrellati in Italia, deportati politici, deportati razziali, civili militarizzati, deportati militari, internati militari italiani (I.M.I.).

Restano esclusi dal novero degli aventi diritto i combattenti per il Reich o per la Repubblica Sociale Italiana e i lavoratori civili volontari.

La legge è ora divenuta operativa ed è possibile presentare domanda anche da parte dei familiari superstiti della persona deportata. La domanda deve essere corredata da una fotocopia del documento d'identità del richiedente.

Qui è possibile scaricare lo schema di domanda e lo schema per l'autocertificazione dei dati necessari.

Ultima modifica il Mercoledì, 09 Maggio 2012 14:21

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information