Rinnovo patente in caso di invalidità "stabilizzate"

Una importante innovazione introdotta dall art.25 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito dalla legge 11 agosto 2014 n. 114, riguarda il rinnovo della patente per i disabili che presentano una invalidità stabilizzata.

In questo caso infatti, i disabili potranno utilizzare la medesima procedura prevista per tutti gli altri patentati (visita presso un medico e non presso la Commissione medica).

Ciò consente senza dubbio un grande risparmio di tempo e denaro per i cittadini che presentano questo tipo di invalidità stabilizzate, il cui caso più tipico sono le mutilazioni di arti.

Con la circolare n.20366 del 22 settembre 2014, la Direzione Generale per la Motorizzazione ha impartito le disposizioni applicative per l'entrata in vigore di questa norma.

Per quanto riguarda le patenti già concesse, la Commissione - all'atto del rinnovo - dovrà verificare la condizione dell'invalidità e ,se sarà giudicata stabilizzata, i successivi rinnovi potranno avvenire con la sola visita di un medico abilitato.

 

Ultima modifica il Lunedì, 09 Febbraio 2015 10:13

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information