Anno accademico 2015/2016 Scuola "Giuseppe Arcaroli" - Dal Peacekeeping al Peacebuilding: gestire i conflitti per costruire la pace

Consegna dei diplomi al termine del corso dell'anno accademico 2014-2015 Consegna dei diplomi al termine del corso dell'anno accademico 2014-2015

Nello scorso anno l'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra e l'Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento e dalla Guerra di Liberazione hanno congiuntamente dato vita ad una Scuola di aggiornamento e alta formazione, rivolta in particolare alla trattazione dei temi relativi ai diritti umani e ai conflitti.

Il tratto distintivo della scuola - che è intitolata a Giuseppe Arcaroli, storico Presidente dell'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra venuto a mancare nel 2012 - è la multidisciplinarietà, caratteristica che permette di approfondire la tematica dei diritti umani nelle sue varie sfaccettature e, inoltre, di promuovere l'insieme delle attività formative in linea con le attuali dinamiche, volte ad assicurare un pieno rispetto dei diritti e dei bisogni delle vittime dei conflitti armati, a ridurre mali superflui e sofferenze inutili, nonché a facilitare il processo di riconciliazione e pace.

Il primo corso svolto ha avuto per tema "Peacekeeping, conflitti internazionali e vittime civili di guerra".

Proseguendo questo percorso, il corso per l'anno accademico 2015-2016 - dal titolo "Dal Peacekeeping al Peacebuilding: gestire i conflitti per costruire la pace" - si propone di;

  • trasmettere conoscenze relative alle caratteristiche delle guerre e dei conflitti contemporanei e all’odierno quadro di relazioni internazionali;
  • fornire strumenti di lettura degli assetti geo-strategici;
  • sviluppare competenze specifiche in materia di gestione dei  conflitti e tutela dei diritti umani in aree di conflitto, con particolare riferimento agli ambiti della protezione umanitaria e della costruzione della pace;
  • formare all’utilizzo degli strumenti di comunicazione e comunicazione di massa applicabili nell’ambito del settore pace e sicurezza e dell’azione a tutela dei diritti umani nelle aree di conflitto;
  • fornire una visione costruttivista delle relazioni internazionali promuovendo tutte quelle letture, storiche, sociologiche e politologiche che mettano al centro le persone e le società in un’ottica di promozione della pace.

Il corso si rivolge a giovani in possesso di laurea (triennale, magistrale o vecchio ordinamento), studenti iscritti alle lauree magistrali in tutte le discipline, responsabili degli enti promotori e delle istituzioni scolastiche e educative, operatori delle organizzazioni non-governative e professionisti del mondo dell’informazione.

Il termine per le domande di ammissione, da inoltrare con l'apposito modulo, è stato prorogato al 20 maggio. Per le modalità di presentazione e tutte le altre informazioni, consultare il bando a cliccando qui. Per il programma aggiornato del corso, consultare questa pagina.

Ultima modifica il Lunedì, 16 Maggio 2016 12:44

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information